Resina epossidica, una cosa impermeabile

Ciao insieme :)

molti di voi certamente già sanno Resina epossidica come adesivo 2K, materiale dal circuito stampato o UV sensibile anche per la stampa 3D. Quando ero nel negozio fai da te l'altro giorno, c'era una massiccia differenza di prezzo tra normali strisce LED e strisce con classe di protezione IP68. Ecco perché voglio mostrarvi oggi come ottenere i vostri LED impermeabili. 

La resina epossidica è disponibile in molte varianti: chiara, nuvolosa, colorata, con diversa conduttività termica, chimicamente resistente e molto altro ancora. Abbiamo sostenuto la chiara variante di Qui Deciso.

Avvertenza di sicurezza: Osservare gli avvertimenti e usare i guanti!

In linea di principio, è possibile inserire subito le spine e i cavi collegati, ma non è una buona idea. Tappi impermeabili sono disponibili anche in molte versioni diverse, che sono adatti per voi dovete decidere per voi stessi, ecco un esempio

Quando si utilizza la resina epossidica, ci sono alcune cose da tenere a mente: In primo luogo, l'esatto rapporto di miscelazione è fondamentale. La quantità di resina e induritore deve essere esattamente giusta e ben mescolata tra loro. In secondo luogo, la resina si riscalda durante la solidificazione (reazione esotermica), a seconda della resina utilizzata, questo può danneggiare l'elettronica. Bisogna anche tener conto, ad esempio, che i controller producono calore, con un Arduino che non è problematico, ma un lampone genera già molto più calore che deve essere dissipato.

Molti sensori possono anche essere versati in, ma c'è una limitazione per le versioni con LM393 commutazione contatto che questi non possono più essere modificati una volta che sono impostati. 

Suggerimento pratico per Maker: Programmare un NanoV3 o Pro-Mini con la funzione desiderata, imballarlo in una piccola custodia ed eseguire i cavi di connessione necessari (USB ovviamente no!) verso l'esterno prima di versarlo in resina nera. Nessuno si renderà conto di cosa c'è dentro, potrebbe anche essere un circuito complesso.

 

Come esempio di applicazione, abbiamo acquistato un profilo in alluminio: 

E un caso per i nostri pannelli U64 stampati che si Qui possibile scaricare

Ecco alcune immagini dei componenti che sono appena stati versati in:

Purtroppo, la qualità dell'immagine lascia qualcosa a desiderare a causa della mancanza di luce nel seminterrato.

Speciali

4 Kommentare

joe

joe

Ultraschallsensoren für Füllstand liefern die Industrie-Sensorenhersteller wie z.B. Endress und Hauser.

Sören

Sören

Hallo Rainer,
was beim Vergießen mit dem Sensor passiert, weiß ich nicht, aber dass es wasserdichte Ultraschallsensoren gibt sehr gut, denn damit messe ich den Füllstand in meinem IBC-Fass.
Der Nebeneffekt: lange Anschlussleitung und abgesetztes Modul für die Jumper.
Preislich sind jedoch ca 15€ fällig.
LG Sören

Moritz Spranger

Moritz Spranger

Vielen Dank für Ihren Kommentar, den Ultraschallsensor können Sie nicht eingießen, da Sender und Empfänger schwingen müssen.

Rainer

Rainer

Hallo, mit dem Epoxidharz ist schon eine tolle Sache.
Meine Frage, kann man damit auch Ultraschallsensoren SR04 vergießen, oder ist dann der Sensor unbrauchbar. Gibt es eine andere günstige Lösung damit eine Wasseroberfläche angezeigt wird, auch wenn mal Wasser an den Sensor kommt.

Rainer

Einen Kommentar hinterlassen

Alle Kommentare werden vor der Veröffentlichung moderiert

Post di blog consigliati

  1. Installa ESP32 ora dal gestore del consiglio di amministrazione
  2. Lüftersteuerung Raspberry Pi
  3. Arduino IDE - Programmieren für Einsteiger - Teil 1
  4. ESP32 - das Multitalent
  5. OTA - Over the Air - Programmazione ESP tramite WLAN